Cristina Crestani
FacebookTwitterGoogle+PinterestBlogger PostWhatsAppCondividi
Cristina Crestani

Natura Encausto – cm 50×65 1976

Cristina Crestani

Chierichetti Encausto

Cristina Crestani

Bambini e Fossili

Cristina Crestani

Le Biciclette

Cristina Crestani

Fossili

Cristina Crestani

Girotondo nell’Universo Encausto – cm 100×70

Cristina Crestani

La Vita Encausto

Cristina Crestani

La Fanciulla e Arlecchino

Cristina Crestani

Fanciullo con l’Oca Encausto – cm 70×50

Cristina Crestani

Il Circo

Cristina Crestani

Il Circo

Cristina Crestani

Sotto l’Ombrellone Encausto – cm 100×70

Cristina Crestani

Il Circo Encausto – cm 70×50

Cristina Crestani

Giochi Encausto Grande

Cristina Crestani

Arriva la Tempesta – cm 50×70

Cristina Crestani

Madre

Cristina Crestani

Il Coro

Cristina Crestani

Il Coro Encausto – cm 100×70

Cristina Crestani

Il Bacio – cm 100×70

Cristina Crestani

Il Circo – cm 80×100

Cristina Crestani

La Deposizione

Cristina Crestani

La Tempesta

Cristina Crestani

Laguna

Cristina Crestani

Utopia Encausto – cm 100×70

Cristina Crestani

Utopia

Cristina Crestani

Il Ratto d’Europa – tempera all’uovo cm 100×800

Cristina Crestani

Eurinome Crea l’Universo

Cristina Crestani

Apollo e Dafne

Cristina Crestani

Arlecchino e la sua Dama

Cristina Crestani

San Giorgio e il Drago – olio cm 70×100

Cristina Crestani

La Nave dei Pirati – tempera all’uovo 1″x70 cm

Cristina Crestani

I Guardiani del Porto

Cristina Crestani

Il Barone Rosso – olio

Cristina Crestani

Pierrot e le Maschere – olio cm 100×80 2000

Cristina Crestani

La Giostra dei Cavallini

Cristina Crestani

Adolescente con Pinocchio

Cristina Crestani

Il Pensiero – olio cm 90×125

Cristina Crestani

Arlecchino Flautista su Cavallo Azzurro

Cristina Crestani

Il Menestrello – olio cm 110×122

Cristina Crestani

Il Carillon

Cristina Crestani

Il Fauno e le Ninfe

Cristina Crestani

Il Re e la Regina di Carte

Cristina Crestani

Sito Ufficiale: http://www.cristinacrestani.it/

Mostra Personale a Villa Thiene – Arte in Villa

Quinto Vicentino 2001

Giuliano Menato

“Il mondo favolistico e visionario concepito dalla Crestani, pieno di sottili rimandi e di adombrate verità, è rappresentato con la spontaneità di un fatto reale, con la chiara evidenza di una parabola. Ciò avviene perchè esso é pensato in termini visivi fin dal suo insorgere. E’ difficile immaginare, oggi, nella deformazione e nel disfacimento subiti dalla figura umana, che preannunciano scenari di morte, racconti che parlano, più di questi, di vita e infondono speranza. Semplicità e naturalezza, non artificio e affettazione, qualificano, alla maniera dei grandi affabulatori, questa pittura che suscita nostalgia di sogni e di idealità. Nelle terse e quiete atmosfere, in cui si accampano giocattoli e giochi, divagazioni e fantasticherie, si dissolvono le nostre assillanti inquietudini. Noi abbiamo bisogno delle immaginazioni e delle illusioni che la ragione distrugge e l’arte ricrea.”